Sanificazione CoronaVirus San Vincenzo Nessuna votazione

Devi riaprire l’attività il tuo negozio dopo l’emergenza coronavirus? Sanificazione coronavirus San Vincenzo ambienti aziende uffici negozi attività con ozono

Poter sanificare con sicurezza e senza utilizzare prodotti chimici da qualunque virus e batterio gli ambienti si può: solo con la sanificazione con ozono di uffici e negozi. Sono settimane che viviamo l’emergenza Coronavirus con tutto quello che comporta in termini di sacrificio personale, di preoccupazioni per l’attività economica, di distacchi familiari forzati. La paura più grande rimane, però: il contagio.

Per quanto resiste il virus sulle superfici? Come poter effettuare una sanificazione contro coronavirus San Vincenzo ?

Il virus per quanto tempo rimane nell’aria e sugli oggetti ancora non è completamente chiaro, si sa che i contagi stanno continuando e cerchiamo di contrastarlo con ogni mezzo.
Quando si tratta di locali pubblici o aperti al pubblico o quantomeno ad un elevato numero di personale, occorre preoccuparsi di sanificare per rendere sicuro l’ambiente e questo in due casi. Nel caso in cui una persona che si trovava all’interno sia stata trovata infetta e nel caso in cui non si può avere un controllo totale di chi è entrato ed uscito dagli stessi e quindi permane il rischio.

Questo è uno dei punti indicati in quelli che le autorità hanno stilato per contrastare l’emergenza Coronavirus: la sanificiazione periodica dei locali. Così assieme alla distanza di sicurezza, allo stare a casa il più possibile, alla chiusura degli esercizi commerciali, allo stesso livello troviamo la sanificazione dei locali che serve proprio a non vanificare tutti gli sforzi che stiamo facendo.

Come operiamo alla sanificazione degli ambienti da coronavirus a San Vincenzo ?

Ci sono diversi modi per operare una opportuna sanificazione dal Coronavirus ma ce n’è uno che è universale poiché può andar bene su qualunque materiale ed è completo perché raggiunge ogni angolo dei locali: si tratta della sanificazione con ozono. Inoltre la sanificazione con ozono è completamente sicura, visto che questo gas non è infiammabile, non è abrasivo e non è esplosivo e tende naturalmente a dissociarsi e riassociarsi per tornare ad essere ossigeno nella forma O2. La sanificazione con ozono di ambienti uffici e negozi serve per eliminare virus e batteri, muffe, funghi, lieviti, pollini e acari ma anche cattivi odori e insetti. La procedura deve essere operata da personale specializzato senza altre persone all’interno, mentre tutti gli oggetti possono rimanere. Per mezzo di un macchinario detto ozonizzatore, viene trasformata l’aria nell’ambiente da sanificare in ozono, si aspetta che il locale sia saturato di ozono, si attendono ancora venti minuti e l’ambiente è disinfettato completamente. Occorre poi attendere il tempo necessario perché l’ozono si ritrasformi in ossigeno.

Per trasformare completamente l’aria in ozono ci vuole circa un’ora e mezza per circa 100 mq. L’ozono è un gas che è costitutito da ossigeno: i singoli atomi di ossigeno legandosi con i vari virus che possono essere presenti vanno a rendere inattiva la carica virale attraverso il normale processo di ossidazione. In pratica, essendo legato all’ozono il virus non si lega più ad altri materiali e nemmeno al corpo umano. La cosa che rende assolutamente unico questo metodo di sanificazione è che il residuo della stessa è ossigeno, pertanto è completamente ecologica e senza controindicazioni.
A livello di certificazione, l’ozono è stato riconosciuto dal Ministero della Salute come agente disinfettante e presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri e virus
Per completare la procedura occorre iniziare e finire l’operazione con un tampone, così da controllare la necessità della sanificazione e i risultati della stessa ed essere tranquilli sull’abitabilità degli spazi.

La sanificazione contro il Coronavirus con ozono è adatta ad ampi uffici come a quelli più piccoli ed è ideale anche per negozi, centri estetici, ristoranti, bar e alberghi, spa, ambulatori, mezzi di trasporto, auto usate nelle concessionarie e nei noleggi, scuole :insomma per tutti i casi, compresi i luoghi in cui sono presenti circuiti elettronici in cui effettivamente diventa l’unica tipologia possibile non avendo nessun impatto sui pezzi elettronici.
Questo tipo di sanificazione è la più raccomandata poiché l’ozono può raggiungere tutti i posti presenti nella stanza, compresi i fogli presenti negli archivi, le pagine dei libri, le viti delle scrivanie e degli scaffali, insomma ogni posto che può essere raggiunto dall’aria e, di conseguenza, dal virus, viene sanificato.
Per le procedure di sanificazione sono previsti contributi statali per le aziende tramite credito d’imposta che corrispondono alla metà delle spese effettuate. Questa possibilità è stata inserita nel decreto Cura Italia con un tetto massimo delle spese pari a 20.000 €.

Ambienti che hanno urgenza di sanificazione per eliminare il Coronavirus COVID-19 San Vincenzo secondo normativa

  • Case private
  • Negozi e aziende
  • Capannoni industriali
  • Mense
  • Spogliatoi aziendali
  • Uffici pubblici e privati
  • Mezzi di trasporto (tram, metropolitana, autobus ecc)
  • Ristoranti e pizzerie
  • Pub e bar
  • Magazzini
  • Hotel, agriturismi e B&B
  • Accademie, università, conservatori
  • Scuole di ogni genere e grado
  • Asili pubblici e privati
  • Centri commerciali
  • Circoli ricreativi
  • Case di riposo
  • Case di cura
  • Ludoteche

Smaltimento dei rifiuti a norma

I rifiuti sono trattati ed eliminati come materiale infetto categoria B (UN3291).

Bonifica ambienti attraverso l’ ozono Sanificazione Coronavirus obbligatoria degli ambienti di lavoro

Con la Circolare del Ministero della Salute 0005443-22/02/2020-DGPRE-DGPRE-P, che ha come oggetto “COVID-2019. Nuove indicazioni e chiarimenti”, vengono comunicate aggiunte che aggiornano e rimpiazzano le passate Circolari n.1997 del 22/01/2020 e n.2302 del 27/01/2020.

Inserisci una valutazione